DISFPEQ
Dipartimento di Scienze Filosofiche, Pedagogiche ed Economico-Quantitative
dell’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara

QUIDRA
Ricerca e sperimentazione sui linguaggi delle scienze umane
e delle arti audiovisive e musicali

ISPF-CNR
Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno
Consiglio nazionale delle ricerche

presentano
L’EROISMO DELLA RICERCA
lettura per musica in forma di concerto per tre lettori
sul De mente heroica (1732) di Giambattista Vico

ideato e diretto da Rosario Diana
musica di Igor Stravinskij

lettori
Carmine Tiberini – Luana Prencipe – Valerio Di Simone

Teatro Marrucino
Via Cesare de Lollis, 1 – Chieti
27 settembre 2019 – ore 17


De mente heroica è un’orazione che Giambattista Vico pronunciò nel 1732 nell’Ateneo napoletano – dove insegnava Eloquenza – per inaugurare l’anno accademico.
In questo discorso il filosofo non solo espone la sua concezione del rapporto tra mente umana e mente divina – un rapporto governato dal termine medio dell’eroismo –, ma illustra anche un progetto profondamente anticartesiano relativo alla funzione del conoscere e al ruolo del sapere nella società a lui contemporanea.
Assumendo la figura di Socrate come modello esemplare, Vico teorizza il passaggio – in verità ancora ricco di sollecitazioni per il nostro mondo attuale – da un eroismo guerriero a un eroismo civile: il che lo porta a confluire verso un concetto interessante e fertile di filosofia come terapia.
Avvalendosi delle splendide melodie settecentesche elaborate nel 1920 da Igor Stravinskij per il suo Pulcinella, questa lettura per musica rimodula l’orazione vichiana (opportunamente ridotta, adattata e integrata con brevi inserti testuali tratti da scritti di Platone e Pseudo Longino) nella forma di un concerto in tre movimenti: I. Allegro maestoso; II. Andante meditativo; III. Allegro con brio.

Scarica locandina in PDF